il  di marzo (ter) de 

 

il “pizzino” di marzo (ter) 2017 de Le Galline Felici

notiziario tendenzialmente mensile rivolto a tutto il mondo delle Alternative Possibili un numero in dieci punti tutto di divulgazione e approfondimentiUNO) Sabato 25 marzo l’Associazione Rurale Italiana e il Coordinamento Europeo Via Campesina parteciperanno alla manifestazione a Roma per reclamare davanti ai capi di governo europei una PAC al servizio della Sovranità Alimentare dei Popoli.

Qui un approfondimento

Per partecipare chiama entro mercoledì 22 marzo per prenotare il tuo posto:

– da Torino (partenza tendenzialmente per le 23 del 24/03): Carolina 3405790680

– da Asti e Alessandria (alle 24 e all’una di notte): Marco 3339958866

– da Genova (alle due e mezza): Fabrizio 3471564605

– da Villa S. Giovanni, Cosenza e Napoli: Nino 3291057495

Il costo del viaggio andata/ritorno è di 5 euro

 

DUE) IL PECCATORE
Bergoglio non si è limita più a denunciare i peccati dell’economia, ma chiama il peccatore per nome: il capitalismo.

E ridicolizza i puerili tentativi con cui il capitalismo “buono” tenta di riparare alle sue devastazioni sociali e ambientali. Una rottura profonda dentro e fuori la chiesa, un messaggio di speranza per molti e molte (segue…)

 

TRE) qua il discorso completo del Papa ai partecipanti all’incontro “Economia di Comunione”, promosso dal Movimento dei Focolari (sabato 4 febbraio 2017)

 

QUATTRO) “Accogliere, proteggere, Promuovere, Integrare. Dovere di Dovere, Giustizia e Solidarietà”

Il discorso di papa Francesco ai partecipanti al Forum Internazionale “Migrazione e Pace”

 

CINQUE) Due filmati realizzati da SOS Méditerranée, che con la sua nave batte il Mediterraneo cercando di intercettare i barconi per portare in salvo i migranti:

https://www.youtube.com/watch?v=xsr62OQwC5I

https://we.tl/67VAU1TNhe

 

SEI) Il cibo che mangiamo è sempre più lontano da quello naturale

Gli alimenti radio-zombie: una sconvolgente lettura di approfondimento sulla irradiazione, ormai ABITUALE, di molti dei cibi in commercio

 

SETTE) Vietare il glifosato; Iniziativa dei cittadini europei: vietare il glifosato e proteggere le persone e l’ambiente dai pesticidi tossici

Si invita la Commissione europea a proporre agli Stati membri l’introduzione di un divieto di utilizzare glifosato, a riformare la procedura di approvazione dei pesticidi e a fissare obiettivi di riduzione obbligatori al livello dell’UE per quanto riguarda l’uso dei pesticidi. Guarda il video e firma anche tu

 

OTTO) Per sapere dove andare. Contributi al progetto per una società decente

Una due-giorni molto intensa durante la quale, con l’aiuto di esperti di alto livello,
si cercherà di trovare e indicare la direzione giusta nei più importanti settori del vivere sociale.
Civitanova Marche; Sala Convegni del Credito Cooperativo; Vicolo Nettuno 29
Venerdì 31 Marzo ore 14,30
Sabato 1 aprile ore 9.00
Qui un articolo su ALTRA ECONOMIA

 

NOVE) Is it possible to foster a common agenda for Solidarity Economy in Europe? Scuola di Economia Solidale; Lisbona, 4/8 settembre 2017

The Solidarity Economy covers a wide range of initiatives and organizations that seek to establish economic and social relations based on shared interests, mutual aid and democratic participation.

e DIECI) Un invito al Critical Wine No Tav, che si svolgerà in Valle di Susa il 12-13-14 maggio, giunto ormai alla sesta edizionehttp://criticalwinenotav.it/?page_id=1016


Il progetto

Il No Tav Tour “Io sto con chi resiste” e l’associazione “La Credenza” propongono un ciclo di laboratori creativi accomunati dal contrasto alla cultura dell’”usa e getta”. Questi laboratori ci mostrano come ingegno e creatività ci permettano di riassemblare materiali che comunemente vengono scartati dando forma a nuovi oggetti che rispondono ai nostri bisogni ed esigenze.

In riferimento al tema di quest’anno “Diritti e Libertà” i laboratori si propongono di offrire una lettura critica della cultura del consumo. In particolare, l’arte del recupero costituisce un esempio di libertà: una progressiva liberazione, non dai bisogni, ma dalla modalità consumistica con cui tendiamo a soddisfare questi bisogni. Ci proponiamo, quindi, di distanziarci dalla logica del consumo ad ogni costo, per intraprendere un percorso di consapevolezza che mira a riconoscere il valore e il potenziale di oggetti che la logica dell’”usa e getta” classifica frettolosamente come inutili, inutilizzabili, rifiuti da bruciare negli inceneritori o da seppellire nelle discariche. Liberazione e diritti, intesi anche come diritti di questi oggetti che possono essere rivisitati, riassemblati, riparati e offrire ancora un contributo prezioso al nostro benessere e alla nostra esistenza. Il recupero non è solo riutilizzo materiale, ma è anche rivisitazione di storie, di saperi e di abilità che questi oggetti rappresentano e sanno ancora trasmettere. In questo modo, vogliamo anche mostrare che arte e artigianato non sono due mondi separati, ma saperi che trovano ricomposizione nelle creazioni uniche dei nostri artisti. Nello specifico, gli artisti del recupero ci mostreranno come dare nuova dignità e utilità a oggetti di cui eravamo convinti di doverci liberare:

  • Le “Streghe Alternative” ci mostreranno come creare vestiti e accessori riutilizzando indumenti dismessi, rovinati o fuori moda. Ad esempio, vedremo come da un vecchio jeans possiamo tirare fuori una borsa della spesa, un porta spilli e/o una gonna.

  • Alessandra che ha dato vita con “RicreAzione” ad un’esperienza attiva di riciclo creativo, ci insegnerà a creare complementi d’arredo sottraendo ai tarli e alla ruggine vecchissimi oggetti buttati o dimenticati nelle soffitte.

  • Cesare ci farà vedere come pezzi di carta di recupero possano trasformarsi in fantasiosi origami.

  • Il giocattolaio del recupero ci spiegherà come ideare e realizzare giocattoli originali e divertenti a partire da materiale che di solito viene buttato come, ad esempio, bottiglie e bicchieri di plastica.

I laboratori si svolgeranno sabato e domenica lungo il percorso della manifestazione. I visitatori potranno partecipare attivamente anche portando materiale proprio.

Per informazioni contattateci alla pagina facebook “Notavtour – Io sto con chi resiste”


nasce per promuovere una nuova forma di resistenza: la violazione delle misure cautelari preventive emesse dal Tribunale di Torino. Queste misure sono più che mai strumento di repressione e di vendetta verso l’opposizione sociale. Numerose sono le persone colpite da ingiuste misure cautelari. Numerose sono anche le persone coraggiose che hanno deciso di opporsi a questa pratica repressiva di chiara matrice fascista. Tra loro Nicoletta Dosio che ha intrapreso questo tour per far conoscere le storie di tutti coloro che sono colpiti dalla repressione in Valle di Susa e non solo”.

 

La rassegna , oggi portata al Critical Wine , vuole ripercorrerne il percorso iniziato all’indomani delle  ingiuste misure cautelari applicate  per presunti reati commessi durante la manifestazione popolare svoltasi , un anno prima , a Chiomonte il 28 Giugno 2015.

Parole ed Immagini .

Parole che danno voce al coraggio dimostrato da coloro che hanno deciso di opporsi a questa pratica odiosa e a tutto un popolo, quello No Tav, che intorno a loro ha fatto scudo. Immagini che nella loro “Istantanea rappresentazione della realtà” fermano emozioni che sanno di ribellione condivisa nei confronti di un sistema che sempre piu’ ci vorrebbe come le tre scimmiette .”Muti , ciechi e sordi”

Ma “loro” non ci avranno mai cosi.


Programma Critical Wine No Tav

Terra è Libertà

Evento organizzato dal Movimento No Tav Valle di Susa

In collaborazione con Una Montagna di Libri e l’Osteria La Credenza

Con il patrocinio del Comune di Bussoleno

12 – 13 e 14 maggio 2017

Bussoleno – Valle di Susa

VI° Edizione

Diritto alla Libertà

Il ricavato dell’iniziativa sarà devoluto per le spese legali del Movimento No Tav

La manifestazione avrà luogo anche in caso di pioggia

Info: 3386086915 – 3388245587 – 3333539706

tlcwbussoleno@gmail.com

www.criticalwinenotav.it

Programma

Venerdì 12 maggio dalle ore 18 presso l’Osteria La Credenza presentazione manifestazione

A seguire spettacolo teatrale a cura di ArTeMuDa “Antigoni della Valle” e musica

Sabato 13 maggio ore 14 – 23 nel centro storico di Bussoleno

  • Apertura stand Critical Wine No Tav, con la degustazione di vini e stand gastronomici
  • Mostra fotografica “Io sto con chi resiste: immagini e parole di un percorso collettivo di liberazione”
  • “L’arte del recupero”: laboratori attivi ed esposizione lavori
  • Musiche per le vie

Ore 21 concerto della Banda Popolare dell’Emilia Rossa

Domenica 14 maggio ore 11 – 18 nel centro storico di Bussoleno

  • Apertura stand Critical Wine No Tav
  • Proseguono la mostra fotografica ed i laboratori dell’arte del recupero
  • Musiche per le vie

Ore 16 Presentazione di un libro sul tema del Diritto alla Libertà, a cura di Una Montagna di libri