No Tav tour “Io sto con chi resiste”

nasce per promuovere una nuova forma di resistenza: la violazione delle misure cautelari preventive emesse dal Tribunale di Torino. Queste misure sono più che mai strumento di repressione e di vendetta verso l’opposizione sociale. Numerose sono le persone colpite da ingiuste misure cautelari. Numerose sono anche le persone coraggiose che hanno deciso di opporsi a questa pratica repressiva di chiara matrice fascista. Tra loro Nicoletta Dosio che ha intrapreso questo tour per far conoscere le storie di tutti coloro che sono colpiti dalla repressione in Valle di Susa e non solo”.

 

La rassegna , oggi portata al Critical Wine , vuole ripercorrerne il percorso iniziato all’indomani delle  ingiuste misure cautelari applicate  per presunti reati commessi durante la manifestazione popolare svoltasi , un anno prima , a Chiomonte il 28 Giugno 2015.

Parole ed Immagini .

Parole che danno voce al coraggio dimostrato da coloro che hanno deciso di opporsi a questa pratica odiosa e a tutto un popolo, quello No Tav, che intorno a loro ha fatto scudo. Immagini che nella loro “Istantanea rappresentazione della realtà” fermano emozioni che sanno di ribellione condivisa nei confronti di un sistema che sempre piu’ ci vorrebbe come le tre scimmiette .”Muti , ciechi e sordi”

Ma “loro” non ci avranno mai cosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *